Percorsi
2017 .003

Il margine che si fa centro. Un racconto di microcomunità per lo sviluppo sostenibile in Basilicata


Tipo: E-Books
Autori: AASTER e FEEM

Abstract

La cultura della sostenibilità rappresenta oggi un orizzonte di riferimento che pone il senso del limite al centro della riflessione dell’azione individuale e collettiva. L’assunzione e l’applicazione concreta dei principi di sostenibilità sanciti dall’ONU nell’Agenda 2030 (SDGs) sarà tanto più efficace quanto più radicata nei comportamenti e nelle pratiche di sviluppo locale.
Le condizioni economiche, sociali, istituzionali e culturali che generano azioni di adattamento e sviluppo delle aree rurali nel senso della sostenibilità sociale (social), ambientale (eco) e funzionale (smart) sono oggi il prodotto di una dialettica virtuosa tra spinte “locali” e processi di modernizzazione di origine esogena.
Lo studio a dettaglio del microcosmo della Val Camastra Basento in Basilicata, costruito intorno al racconto degli stakeholder locali, restituisce un quadro che pone al centro di dinamiche economiche e sociali un contesto tradizionalmente considerato ai margini dello sviluppo. Questo al fine di salvaguardare e utilizzare in modo responsabile le risorse fondamentali per uno sviluppo sostenibile delle comunità locali, parti attive nell’affermarsi del paradigma della sostenibilità.

Download file
Scarica il file PDF

FEEM Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica la newsletter della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk