PRESSRELEASE
7 luglio 2009

Cambiamenti Climatici: il prossimo rapporto dell'IPCC parte dall'Italia


Fonte: Fondazione Eni Enrico Mattei


Abstract

Che cosa ci dice la scienza sui cambiamenti climatici? Quali informazioni possiamo trarre dagli studi esistenti nel mondo e dai loro sviluppi per capire il climate change e i suoi possibili impatti sul pianeta?
Duecento tra i massimi esperti di tutto il mondo si riuniranno a Venezia, dal 13 al 17 luglio 2009, per lo Scoping Meeting del 5° Rapporto di Valutazione sui Cambiamenti Climatici dell'IPCC.

L'incontro, che vedrà la partecipazione del comitato esecutivo dell'Intergovernmental Panel on Climate Change e di alcuni tra i più importati scienziati ed economisti esperti nei vari campi della ricerca climatica (dalle osservazioni alla modellistica, dalla stima degli impatti fisici ed economici alle misure di mitigazione e di adattamento) provenienti da tutto il mondo, costituisce l'inizio ufficiale dei lavori di realizzazione del prossimo rapporto dell'IPCC cui è affidata la valutazione dell'informazione tecnico-scientifica e socio-economica considerata rilevante per comprendere i cambiamenti climatici, i possibili impatti sulla vita dell'uomo e le misure da mettere in atto per fronteggiarli.

Ospitato dall'Italia, realizzato in collaborazione con il Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC), la Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e l'International Center on Climate Governance (un’iniziativa congiunta della FEEM e della Fondazione Giorgio Cini), e finanziato dal Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare,

l'incontro sarà presentato alla stampa italiana da:

  • Stefania Prestigiacomo, Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
  • Corrado Clini, Direttore Generale, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare,


e dagli esperti italiani che parteciperanno al Meeting e che appartengono al CMCC e alla FEEM, e dalla rete italiana di ricerca internazionale sulla scienza del clima che è Focal Point IPCC per l'Italia, cioè coordina le attività dell'IPCC nel nostro Paese:

  • Antonio Navarra, Presidente del CMCC
  • Carlo Carraro, CMCC/FEEM e vicepresidente del terzo gruppo di lavoro dell'IPCC (WGIII)
  • Sergio Castellari, CMCC/INGV e IPCC Focal Point per l'Italia
  • Riccardo Valentini, CMCC/Università della Tuscia.

FEEM Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica la newsletter della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk